Barbara Ciolli

Foto del Profilo

Barbara Ciollioffline

  • Roma, Lazio
  • Barbara Ciolli
  • 0

    Posts

  • 167

    Views

Profile Info

Nome e Cognome

Barbara Ciolli

Regione
Città
Biografia

Mi chiamo Barbara e sono un’antropologa, storica e guida turistica.
Sono barbara, dunque. E romana. Entrambe le cose. 
Il barbaro è lo straniero, chi sta fuori, chi viene da fuori. Chi viene con un altro modo di vedere e di fare il mondo, con un altro punto di vista. 
Il romano è il cittadino, che sta dentro, che è nato dentro. Con il punto di vista di chi sta a casa propria.
Siamo tutti i barbari di qualcun altro.
I romani erano barbari per i Greci, i Goti erano barbari per i Romani, i saraceni erano barbari per i Goti, i Franchi lo erano per gli Arabi…
Quando ci si approccia alla Storia, ai fatti accaduti, ai personaggi che quei fatti hanno deciso e attuato, 
bisogna sempre ricordarsi di tutti: del punto di vista di quelli di dentro e del punto di vista di quelli di fuori.
Senza riverenze nei confronti di nessuno, e senza peli sulla lingua.
Bisogna esaminare tutto, dai grandi rivolgimenti universali al piccolo aneddoto familiare ricordando sempre che le voci narranti possono essere molteplici, e solo ascoltandole tutte possiamo davvero comprendere un luogo, un tempo, una storia. E innamorarcene.
Questa è l’idea della Guida Barbara: raccontare la storia di un territorio con il più ampio punto di vista possibile.
Ogni viaggiatore è un po’ barbaro in terra straniera.
Il mio lavoro di guida è quello di una traduttrice, di una mediatrice tra le immagini, le conoscenze, i desideri nella mente dei viaggiatori e la realtà complessa del luogo dove sono nata. 
Sono nata romana, ma barbara nel nome e nel cuore.
I luoghi, come le persone, sono complessi.
Mostrano la parte migliore e nascondono i panni sporchi.
Esibiscono i trionfi e seppelliscono le brutte storie.
Ci vuole coraggio per conoscere davvero un luogo, ma è l’unico modo per innamorarsene fino in fondo.
Ci vuole coraggio ma anche indulgenza, leggerezza, senso dell’umorismo, anche un po’ di senso del ridicolo, del grottesco… 
La storia è fatta di persone, e le persone sono e sono sempre state persone, con tutte le loro qualità positive e negative.
Il mio motto, da buona guida barbara romana, è che 
“potranno toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai…
… il discernimento critico, la capacità di comprendere la storia con uno sguardo trasversale, il rispetto dei fatti, l’ampio respiro dei personaggi, 
il rispetto dei vinti e il sospetto sui vincitori,
la birretta a fine tour,
la carbonara senza panna, 
mamma, 
l’amore romantico,
il sogno di una casa di proprietà
Etc. Etc.”
 
Benvenuti, dunque, a casa mia.
Fate come se foste a casa vostra!

////////////////////////////////////////////////////////////////////
I am an anthropologist, historian and licensed tour guide.
My name is Barbara. So, I am barbarian, but I am also Roman. 
The barbarian is a stranger, the one who is left out, the one who comes from elsewhere. It’s the person who has a different way of seeing and of being in the world, who has a different point of view. 
A Roman, on the other hand, is a citizen, an insider, someone who was born into inclusion. The Roman point of view is to feel at home. 
We are all Barbarians to someone else. The Romans were barbarians to the Greeks, the Goths were barbarians to the Romans, the Saracens were barbarians to the Goths, the Franks to the Arabs…
When approaching history – the events that have occurred, and the people responsible for implementing and determining them – we should always consider everyone involved. Being impartial, and careful not to mince words or showing reverence, we have to look at both points of view: the insider’s and the outsider’s. 
 In everything we examine, from great universal upheavals to little family anecdotes, we are reminded of the many voices that these stories contain. It is only by listening to all of them that we can truly understand the place, the time period, the story…and fall in love with it!
This is the idea behind the Barbarian Guide: telling the full history of a place by applying the broadest point of view possible. 
Every traveler is a little bit ‘barbarian’ when in foreign land. My role as a tour guide is to be a translator, a mediator of understanding between the images and desires in the traveler’s mind and the complex reality of the place that I was born. 
I was born Roman, but I have barbara (barbarian) in my name and in my heart.
Places, like people, are complex. 
They reveal their best sides and hide their dirty laundry. 
They exhibit their triumphs and bury the bad things.
It takes courage to really know a place, but the only way is to fall in love with it completely. 
It takes courage, but also indulgence, lightheartedness, a sense of humor (also a sense of the ridiculous and penchant for the absurd)…
History is created by people, and people are and have always been beings with positive and negative qualities. 
My motto, as a good Roman/barbarian guide is this:
“They may take our lives, but they’ll never take away our…
…gift of critical discernment, ability to understand history with a transversal gaze, respect for the facts, 
…respect for the losers and suspicion of the winners,
…beer at the end of the tour,
…pasta carbonara without cream,
…romantic love,
…the dream of owning a home
…mom,
Etc. Etc.”

So, welcome to my home!
Come in and make yourselves comfortable!
 

 

Qualifica Extra

Contatti

Telefono

00393486535482

Resta in contatto

Media

Photos
Videos
Files

E-mail

thebarbarianguide@gmail.com

Website

www.thebarbarianguide.com

Telefono

00393486535482

ACCESSO SOCI