LA REGIONE LAZIO ABOLISCE LA GUIDA PROVINCIALE: LA GUIDA E’ NAZIONALE

Mostra tutti

LA REGIONE LAZIO ABOLISCE LA GUIDA PROVINCIALE: LA GUIDA E’ NAZIONALE.
Un importante passo in avanti verso la riforma professionale della figura della guida turistica, nel rispetto e nella piena applicazione delle normative vigenti.

La Giunta Regionale del Lazio, su proposta del Vicepresidente Massimiliano Smeriglio e Assessore alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università e Turismo dopo aver ritenuto necessario unificare, senza alcuna distinzione provinciale, l’Elenco delle guide turistiche della Regione Lazio, finalmente abolisce la figura della guida turistica provinciale con una delibera approvata all’unanimità in data 21 marzo 2017.
Già da qualche mese, sul fronte delle guide turistiche, la Regione Lazio aveva annunciato importanti iniziative per il 2017 come l’impegno sul fronte della lotta all’abusivismo e l’offerta formativa in accordo con l’Università di Tor Vergata per promuovere l’aggiornamento professionale delle guide turistiche a titolo gratuito.

L’intraprendenza dimostrata dagli uffici competenti fin dal subentro della Regione nell’esercizio delle funzioni non fondamentali in materia di turismo, tra cui le funzioni amministrative relative alle professioni turistiche che in precedenza erano espletate dalle Province del Lazio e dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, ha prodotto i suoi frutti. Con l’inizio della primavera, infatti, è arrivata quella bella ventata di aria fresca e di novità che non solo ci aspettavamo da tempo ma che, inoltre, scaturisce da un dialogo costante ed un confronto intelligente avviato da GTI con l’Assessorato di riferimento in materia di professioni turistiche.
In questi ultimi tempi, in cui si dibatte anche con toni vivaci, la questione della riforma generale della nostra professione viziata, purtroppo, da difformità assai vistose sull’intero territorio nazionale che occorre urgentemente superare, l’approvazione unanime della delibera appare più che mai atto degno di nota, plauso e riconoscimento pubblico. Tale atto deliberativo, infatti, rappresenta un importante passo in avanti e costituisce un esplicito segnale di cambiamento nell’ottica di stabilire disposizioni unitarie su tutto il territorio in materia di abilitazione alla professione di guida turistica al fine di garantire i principi di libera concorrenza e parità di condizioni di esercizio, in ottemperanza alle normative statali e comunitarie e come risposta ai numerosi richiami dell’Autorità Garante del Mercato e della Concorrenza.

La Giunta Regionale, dunque, delibera:
• di estendere definitivamente l’ambito di abilitazione a livello nazionale alle guide turistiche già in possesso dell’abilitazione provinciale conseguita in una delle province del Lazio e nella città Metropolitana di Roma Capitale;
• di dare mandato all’Agenzia Regionale del Turismo di predisporre, l’elenco delle guide turistiche della Regione Lazio senza alcuna distinzione provinciale.
Trovate la comunicazione ufficiale della Regione Lazio QUI
L‟Elenco regionale sopramenzionato sarà pubblicato sul portale istituzionale www.regione.lazio.it
La presente deliberazione verrà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e sul Portale istituzionale

ACCESSO AI SOCI